Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania
Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania

Benvenuti sul sito

della Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania

TAR Campania I sezione n. 1229 del 23.03.2020

Il Tribunale amministrativo napoletano, su ricorso proposto dall'Avv. Andrea Abbamonte con l'intervento ad adiuvandum della Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania e della Camera Amministrativa Romana, chiarisce l'illegittimità dell'obbligo di preventiva registrazione della sentenza o di altro provvedimento giurisdizionale ai fni del rilascio della copia  che debba essere utilizzato per procedere all'esecuzione forzata e/o, in specie, all'ottemperanza dinanzi al G.A.

Sentenza TAR CAmpania n.1229/2020
Camera Sen TAR.pdf
Documento Adobe Acrobat [159.3 KB]

EMERGENZA CORONAVIRUS - News

AVVOCATURA NEL BARATRO,  MALINCONICO (OCF): URGENTE UN PIANO PER IL WELFARE DEI PROFESSIONISTI

"La crisi economica che già sta aggredendo il Paese rischia di colpire, e già sta colpendo, in modo durissimo la categoria forense. Le imprese ferme, le attività giudiziarie bloccate si ripercuotono sull'Avvocatura in maniera drammatica. Abbiamo notizia di colleghi che già ora non riescono ad arrivare a fine mese. Non riesco a immaginare cosa potrà accadere al termine di questa emergenza".
A lanciare un appello per il varo di un piano di interventi a sostegno della Avvocatura è Giovanni Malinconico,  Coordinatore dell'Organismo Congressuale Forense. "L'alternativa - spiega  - è la desertificazione dell'intera categoria,  nella quale solo i grandi studi sopravviveranno,  con un danno che si ripercuoterà su tutta la comunità ".
Per questo l'Ocf, organismo di rappresentanza politica degli Avvocati, indica alcune priorità per il sostegno della categoria.
"Pensiamo a misure urgenti per il patrocinio a spese dello Stato, accelerando le procedure di liquidazione degli onorari e ad anticipazioni pro-soluto e rivalsa nei confronti dell’amministrazione da parte della Cassa Forense - continua Malinconico - oltre a interventi per agevolare la
compensazione fiscale degli onorari da patrocinio".
Fra le misure da adottare anche specificare che la cassa integrazione per dipendenti riguarda anche gli degli studi professionali; una chiara estensione alle professioni delle misure per le PMI;
la sospensione dei mutui e delle rate dei finanziamenti di qualsiasi genere per l’esercizio della attività professionale; la sospensione della ritenuta d’acconto per compensi e per collaboratori per chi ha avuto dei dipendenti; il credito di imposta per l’affitto dello studio; la costituzione di un fondo consentire la sospensione dei canoni di locazione degli studi professionali e remunerare i proprietari.
"E questa è solo una parte delle esigenze immediate. Resta poi necessario studiare
misure di accelerazione per il pagamento dei crediti degli Avvocati nei confronti delle PP.AA. e sospendere i carichi iscritti a ruolo e le rateizzazioni dell’Agenzia delle Entrate senza applicare sanzioni ed interessi per l’anno 2020"

Comunicazione UNAA - D.L. 17 marzo 2020 n.18

La complessa disciplina ora posta dall’articolo 84 del decreto legge 18/2020 in tema di giustizia amministrativa può essere così rapidamente riassunta. Sintesi: Viene introdotto un periodo di sospensione feriale eccezionale dall’8 marzo al 15 aprile compresi.

In questo periodo tutti i termini sono sospesi in applicazione della disciplina di cui all’ articolo 54 co 2 e 3 del cpa. Vengono altresì rinviate d’ufficio a data successiva tutte le udienze, camerali e pubbliche. Fino al 15 aprile tutte le istanze cautelari vengono decise non dal Collegio, ma con i decreti monocratici di cui all’articolo 56 del codice del processo amministrativo. Tali decreti saranno comunque emessi nel rispetto dei termini del 55 comma  5 cpa (ovvero non prima di 20 giorni dalla notifica del ricorso e non prima di 10 giorni dal suo deposito), tranne nell’ipotesi di estrema gravità e urgenza (di cui all’articolo 56 co. 1 primo periodo).

In attesa della fissazione dell’udienza cautelare di trattazione, tali decreti continuano in ogni caso a produrre i loro effetti. L’udienza cautelare di trattazione è fissata in data successiva al 6 aprile, a  meno che una delle parti non presenti almeno due giorni prima dell’udienza un’istanza di rinvio, nel qual caso l’udienza viene fissata dopo il 15 aprile. Le udienze sia pubbliche che camerali già fissate tra il 6 e il 15 aprile potranno non essere rinviate se vi sia una richiesta congiunta in tal senso di tutte le parti costituite, da presentare almeno due giorni prima dell’udienza. In tal caso non vi sarà la discussione e la decisione interverrà sulla base degli atti, con la possibilità di presentare note udienza due giorni prima dell’udienza. In ogni caso i presidenti di sezione del Consiglio di Stato e i presidenti dei Tar possono assumere misure organizzative necessarie per rispondere alle indicazioni igienico sanitarie, ivi espressamente compresa la possibilità di rinviare tutte le udienze di merito a dopo il 30 giugno prossimo. Per le udienze che si svolgeranno tra il 16 aprile e il 30 giugno è esclusa la possibilità della discussione. Sarà invece possibile depositare, due giorni liberi prima sia delle udienze camerali che di quelle pubbliche, delle brevi note difensive. Quanto ai termini “a ritroso” – previsti per il deposito di documenti, memorie e repliche (nel rito ordinario rispettivamente 40, 30 e 20 giorni prima dell’udienza di merito) – è prevista la rimessione in termini per quelli che non sia stato possibile osservare durante il periodo di sospensione feriale eccezionale. Ciò su istanza proposta (entro il medesimo termine di due giorni liberi prima delle udienze) dalla parte che non si sia avvalsa della facoltà di presentare le note; ed è previsto quindi il rinvio dell’udienza in modo da rispettare detti termini, quali posti dall’articolo 73 cpa ma dimezzati a tal fine nel caso di rito ordinario. Fino al 30 giugno è sospeso l’obbligo di produrre le copie cartacee.

Con riguardo alla nuova normativa l’Unione Nazionale degli avvocati amministrativisti formula le seguenti Considerazioni: Riguardo alla disciplina ora assunta, il giudizio è complessivamente positivo,  data la necessità di dare risposte immediate nella situazione in atto.  E’ importante che non vi siano termini da dover rispettare fino al 15 aprile, che avrebbero imposto agli avvocati un’attività lavorativa potenzialmente pericolosa nell’emergenza sanitaria di questi giorni. La sostanziale sospensione fino al 15 aprile dei giudizi amministrativi risulta del resto coordinata con la sospensione dei procedimenti amministrativi fino alla stessa data, disposta dall’art. 103 del decreto. La disciplina appare tuttavia particolarmente complessa. E fonte di complicazione risulta, in particolare, l’introduzione di una normativa derogatoria valevole solo per le udienze tra il 6 e il 15 aprile. Sembra poi inutile che nel testo di legge si faccia riferimento alla rimessione in termini per la produzione di memorie e documenti nel periodo di sospensione feriale, nel quale è certamente impedita la scadenza di detti termini: ma si auspica che ciò non crei problemi applicativi, posto che la rimessione in termini è prevista senza alcuna limitazione. Si sarebbe altresì potuta prevedere la possibilità di una discussione da remoto anche nel periodo fino al 30 giugno, anziché escluderla del tutto. Ma si confida che tale possibilità venga verificata tecnicamente e concretata nel periodo immediatamente successivo. Nella presente situazione emergenziale si ritiene infine necessaria la collaborazione in tempo reale con il Foro amministrativo per la redazione delle disposizioni attuative di coordinamento.

Lettera del Presidente di UNAA Mario Sanino al Presidente del Consiglio di Stato Filippo Patroni Griffi in ordine alla  problematica sorta circa l'intepretazione dell'art. 3 del D.L. dell'8.3.2020

Testo scaricabile
letPatroniGriffi..pdf
Documento Adobe Acrobat [169.2 KB]

Delibera del Direttivo della Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania dell' 11.03.2020 in ordine alla emergenza Coronavirus

 Il Direttivo della Camera amministrativa e Comunitaria della  Campania, riunitosi
 in modalità telematica alle ore 9 odierne, fermo il senso di responsabilità’  che 
 ogni cittadino deve avere in questi drammatici giorni, all'unaminità' esprime
 dissenso per quanto stabilito dal parere consultivo della adunanza speciale
 del Consiglio di Stato n^ del 571 del 10.3.2020, e dal  successivo comunicato
 del Presidente del Consiglio di Stato n^ del 71/2020.
  In particolare, ivi viene prospettata un’interpretazione del dato normativo
 contenuto nel d.l. n. 11/2020 -in specie con riguardo al regime feriale
 eccezionale previsto per il periodo 8 marzo-22 marzo- che risulta non solo
 contraria al dato letterale, ma anche noncurante dei diritti e degli interessi
 dell’Avvocatura che, pur collaborativa in queste ore , si è sempre opposta a
 questa interpretazione .

  Ciò non solo in doveroso ossequio ai più elementari principi di diritto, ma

 anche per evidenti ragioni di opportunità e  cautela, a garanzia della salute e dei

 diritti ed interessi degli assistiti.
  Gli studi professionali sono chiusi. L’accesso agli uffici impedito, come da
 recenti disposizioni. I clienti non possono muoversi per legge.  
 Eppure si indica agli avvocati la via di non tener conto della sospensione dei
 termini, nel periodo feriale ex lege.

  Senza contare che una interpretazione di tal fatta neanche tiene conto del  

 possibile allungarsi e/o aggravarsi della emergenza sanitaria che evidentemente
 finirebbe per rendere incomprensibile quanto si legge nei suindicati atti.

 Si invita UNAA ad assumere una posizione chiara a livello nazionale e  chiede 

 che il  presente deliberato venga trasmesso al Presidente  del TAR Campania ,

 con l’auspicio che si possano  disporre, ove occorra, i rinvii delle cause di

 merito  a  date che tengano conto del calcolo dei c.d termini a ritroso “>>

Sabato 15 Dicembre

Sala Pinacoteca Seminario Vescovile di Aversa

TOGA D'ONORE ALLA MEMORIA DI EGIDIO LAMBERTI  conferita dall'Ordine degli Avvocati di Napoli Nord

Lunedi 12 Novembre ore 10,30

TAR Campania Sala Filangieri

GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA PER I CITTADINI

Congresso Nazionale A.N.M.A.

Giovedi 27 Settembre ore 15.00

Sala Convegni Livatino

Tribunale di Napoli Nord

L'attuale problematica prospettiva dell'attività giurisdizionale

Venerdi 6 luglio ore 10.30

Istituto Italiano Studi Filosofici

Palazzo Serra di Cassano - Via Monte di Dio 14 NAPOLI

L'A. P. n. 3/18 del Consigio di Stato

I nuovi confini dell'interdittiva antimafia

Mercoledi 20 Giugno 2018 ore 11.00

"Tutela dell'ambiente e semplificazione amministrativa"

TAR Campania Aula Filangieri 

Venerdi 23 Febbraio 2018 ore 10.00 

Convegno sul Nuovo codice Antimafia

T.A.R.  Campania  Napoli  Aula  Filangieri

Prime riflessioni critiche a seguito dell'approvazione dell'ultima riforma del Codice Antimafia Legge 161/2017

Ravello, 27/28/29 Ottobre

Auditorium Oscar Niemayer

CONVEGNO NAZIONALE - I BENI CULTURALI

TRA DIRITTO ED ECONOMIA E

TRA CENTRO E PERIFERIA

Comunicato del 25 marzo 2017

Comunichiamo a tutti gli iscritti alla Camera che all'Assemblea del 24 marzo u.s. presso la Sala degli Avvocati del T.A.R. Campania e che ha visto una folta partecipazione, dopo la Relazione del Presidente sull'attività svolta nel triennio, è stato deliberato all''unanimità:

l'allargamento del Consiglio Direttivo da 5 a 7 membri;  la conferma per il triennio 2017-2020 del Direttivo uscente, composto dai colleghi Luigi Maria D'Angiolella, Fabrizio Perla, Egidio Lamberti, Giuseppe Costanzo e Manuela Nugnes oltre alla nomina dei colleghi Bruno Ricciardelli e Carlo Iaccarino.

E' stato altresi approvato, sempre all'unanimità, il bilancio 2016.

Decreto del Presidente del Consiglio n. 40 del 16.02.2016 (Regolamento recante le regole tecnico - operative per l'attuazione del processo amministrativo telematico). [Entrata in vigore del provvedimento 05.04.2016]www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2016/03/21/16G00050/sg

Decreto Presidente del Consiglio n. 40 del 16.022016
DPCM_ 16.02.2016_ n.40.pdf
Documento Adobe Acrobat [300.9 KB]

VENERDI 4 MARZO ore 10.00 INAUGURAZIONE ANNO GIUDIZIARIO T.A.R. CAMPANIA NAPOLI

Mercoledi 14 Ottobre alle ore 10.00 TAR  Campania Aula Filangieri Convegno sulla Legge 241/90

Illegittimità del Regolamento elettorale forense

Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio - Roma, Sezione Prima, Sentenza del 13 giugno 2015 n. 8332
che dichiara l’illegittimità di alcune norme del del Ministro della Giustizia n. 170 del 10.11.2014, relative alle modalità di elezione dei componenti dei consigli degli ordini circondariali forensi
TARRM_I_20150613_8332.pdf
Documento Adobe Acrobat [104.7 KB]

Ammissibilità del ricorso a mezzo P.E.C.

Consiglio di Stato, Sezione Quinta, Sentenza del 28 maggio 2015 n. 2682
sull’ammissibilità della notificazione del ricorso a mezzo P.E.C., anche in mancanza di autorizzazione presidenziale ex art. 52, co. 2 c.p.a.
CDS_V_20150528_2682.pdf
Documento Adobe Acrobat [149.5 KB]

Decreto del Presidente del Consiglio di Stato sull'obbligo di sinteticità degli atti defensionali

Presidente del Consiglio di Stato - Decreto n. 40 del 25.05.2015
Sinteticità degli atti defensionali
Decreto PCS_40_2015_sinteticità atti def[...]
Documento Adobe Acrobat [2.5 MB]

TAR Napoli - Assegnazione magistrati alle varie sezioni e riapartizione materie per il 2015

T.A.R. Campania - Napoli - Decreto Presidenziale n.7/2014 del 22.12.2014
Composizione sezioni interne per l'anno 2015
Assegnazione magistrati_2015.pdf
Documento Adobe Acrobat [717.1 KB]
T.A.R. Campania - Napoli - Decreto Presidenziale n. 6/2014 del 22.12.2014
Ripartizione delle materie fra le sezioni interne
Assegnazione ricorsi per sezione _2015.p[...]
Documento Adobe Acrobat [1.5 MB]

Il Consiglio Nazionale Forense, nella seduta del 26.09.2014, ha deliberato il riconoscimento di U.N.A.A., cui la Camera Amministrativa della Campania aderisce quale socio fondatore, tra le Associazioni forensi specialistiche maggiormente rappresentative

Delibera CNF del 26.09.2014 con la quale l'UNAA viene inserita nell'elenco delle associazioni forensi specialistiche maggiormente rappresentative
UNA (delibera CNF iscrizione nell'elenc[...]
Documento Adobe Acrobat [1'002.9 KB]

22 ottobre 2014 incontro di studio al TAR Campania sul processo amministrativo telematico

Al via il processo amministrativo digitale: le novità della L. 114/2014
Incontro di Studio
22 ottobre 2014 - ore 11,30
Aula Filangieri T.A.R. Campania - Napoli
Incontro di Studio_22.10.2014_TAR Campan[...]
Documento Adobe Acrobat [1.3 MB]

Prorogata fino al 2020 la durata delle concessioni demaniali: sollevata questione pregiudiziale dinanzi alla Corte di Giustizia UE

Tribunale Amministrativo Regionale per la Lombardia – Milano, Sezione Quarta, Sentenza del 26 settembre 2014 n. 2401
che rimette alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea la questione circa la compatibilità con la normativa comunitaria delle disposizioni nazionale che hanno nel tempo prorogato, da ultimo fino all’anno 2020, la durata delle concessioni del demanio marittimo e fluviale
TARMI_IV_20140926_2401.pdf
Documento Adobe Acrobat [314.7 KB]

Contributo Unificato

Tribunale Amministrativo Regionale della Campania – Napoli, Sezione Prima, Sentenza del 22 settembre 2014 n. 5021
sul difetto di giurisdizione del giudice amministrativo e sulla conseguente giurisdizione della Commissione tributaria territorialmente competente, in merito ad una controversia riguardante la richiesta della segreteria del T.A.R. di pagamento del contributo unificato, omesso in relazione alla proposizione del ricorso incidentale
TARNA_I_20140924_5021.pdf
Documento Adobe Acrobat [228.4 KB]

Esame di abilitazione alla professione forense

Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – Roma, Sezione Terza, Ordinanza dell’11 settembre 2014 n. 4280
che ha ritenuto insufficiente, in ipotesi di mancata ammissione alle prove orali degli esami di abilitazione all'esercizio della professione di avvocato, il solo voto numerico nel caso in cui i criteri di valutazione delle prove scritte siano generici e ha stabilito la necessità che negli elaborati siano presenti le annotazioni previste dall’art. 46, comma 5, della legge 247/2012, contenente la nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense
TARRM_III_20140911_4280.pdf
Documento Adobe Acrobat [231.2 KB]

Lettera al giornale IL MATTINO dal Presidente della Camera Amministrativa della Campania

Lettera inviata a "Il Mattino" il 31 luglio 2014 dal Presidente Avv. Luigi Maria D'Angiolella
volta a rettificare informazioni e dati imprecisi pubblicati dalla testata giornalistica campana sulla giustizia amministrativa
Lettera al Mattino_ 31 luglio 2014_Presi[...]
Documento Adobe Acrobat [178.8 KB]

Dichiarazioni dei magistrati dott. Luca Cestaro e dott. Michele Buonauro

Dichiarazioni Dott. Luca Cestaro e Dott. Michele Buonauro
Raggiunti telefonicamente, dalla Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania, i Consiglieri del T.A.R. Campania – sede di Napoli, dott.ri Luca Cestaro e Michele Buonauro, hanno gentilmente rilasciato queste brevi dichiarazioni, relative ad un articolo alquanto impreciso e fuorviante circa lo stato della giustizia amministrativa in Italia e sull’episodio relativo alla questione Pompei, pubblicato sul giornale “IL MATTINO” il giorno 31 luglio 2014.
Dichiarazioni_Cestaro_Buonauro_luglio201[...]
Documento Adobe Acrobat [320.5 KB]

LIBERO ACCESSO ALLE SENTENZE DELLA CORTE DI CASSAZIONE

FINALMENTE CONSULTABILI, NEL LORO TESTO INTEGRALE, TUTTI I PROVVEDIMENTI DELLA CASSAZIONE. IL SUPREMO CONSESSO DELLA GIUSTIZIA ORDINARIA APRE I SUOI ARCHIVI. PER ACCEDERE CLICCA SUL LINK SOTTOSTANTE.LIBERA CONSULTAZIONE SENTENZE DELLA CORTE DI CASSAZIONE

Giusti motivi per compensare le spese di lite

Consiglio di Stato, Sezione Terza, Sentenza del 14 luglio 2014 n. 3682
sulla corretta portata dei giusti motivi atti a giustificare la compensazione delle spese di lite
CDS_III_07142014_3682.pdf
Documento Adobe Acrobat [237.3 KB]

Distinzione tra azione di ottemperanza e azione di impugnazione

Consiglio di Stato, Sezione Quarta, Sentenza del 25 giugno 2014 n. 3217
sulla linea di demarcazione tra azione di ottemperanza e azione impugnatoria, nelle ipotesi di funzione amministrativa esercitata in esito a un giudicato di annullamento degli atti in precedenza emanati nell'esercizio della medesima funzione
CDS_IV_20140625_3217.pdf
Documento Adobe Acrobat [242.5 KB]

Inammissibile il ricorso se difensore non è munito di mandato speciale

Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio – Roma, Sezione Seconda, Sentenza del 26 giugno 2014 n. 6787
sulla inammissibilità, per nullità insanabile, del ricorso sottoscritto dal difensore munito esclusivamente di procura generale alle liti e non del prescritto mandato speciale; sulla non applicabilità dell’art. 182 co. 2, c.p.c. in ipotesi siffatte e sulla impossibilità che l’errore sulla necessità della procura speciale del difensore possa rilevare quale errore scusabile
TARRM_II_20140626_6787.pdf
Documento Adobe Acrobat [247.2 KB]

L'Adunanza Plenaria interviene sulla  cd. astreinte di cui al c.p.a.

Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, Sentenza del 25 giungo 2014 n. 15
sulla natura della cd. astreinte di cui all’art. 114. co. 4, lett. e) c.p.a.; sulle differenze tra la misura prevista dal c.p.a. e l’omologo istituto delineato nell’art. 614 bis c.p.c.; l’istituto della penalità di mora si applica a tutte le decisioni di condanna adottate dal giudice amministrativo ex art. 112 c.p.a., ivi comprese quelle aventi ad oggetto prestazioni pecuniarie.
CDS_AP_20140625_15.pdf
Documento Adobe Acrobat [449.8 KB]

Primo STOP al Contributo Unificato

Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa di Trento, Ordinanza del 25 giugno 2014 n. 58
che sospende la nota del Segretario Generale del T.R.G.A. di Trento, avente ad oggetto "invito al pagamento del contributo unificato e irrogazione sanzione”
TARTR_20140625_58.pdf
Documento Adobe Acrobat [214.1 KB]
Roma, Palazzo Spada - Sala di Pompeo

Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania   

    

Costituita  il 18 dicembre del 2013, su iniziativa di venti avvocati, tutti specialisti della materia amministrativa, la Camera è sorta per rispondere alla esigenza di affrontare in maniera nuova e diversa la tematica dei rapporti con la pubblica amministrazione anche in rapporto alla valorizzazione della giurisdizione del giudice ordinario, atteso che sempre più spesso viene in rilievo la tutela dei diritti soggettivi e costituzionalmente protetti sia della giurisdizione della Corte di Giustizia europea sia, infine, ma non meno importante della Corte Europea dei diritti dell'Uomo che sta diventando giudice di ultima istanza per moltissime tematiche.

 

Dalla sua costituzione la Camera ha immediatamente riscosso un notevole ed ampio interesse, tradottosi peraltro in numerose richieste di iscrizioni, che l'ha subito portata a travalicare il confine della sola circoscrizione del Tribunale di Napoli Nord ponendosi quale più ampio riferimento.

 

Inoltre, la partecipazione all'atto costitutivo della neonata Unione Nazionale degli Avvocati Amministrativisti quale unica componente della Regione Campania ha posto la Camera nella posizione di unica referente, in quel consesso, degli avvocati amministrativisti campani.

 

Tutto ciò, tenendo tuttavia ben salda la propria genesi nell'ambito del territorio di Terra di Lavoro in cui ha visto la luce, ha portato la Camera Amministrativa e del Diritto comunitario del Tribunale di Napoli Nord a trasformasi in Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania.

Accanto alle tradizionali attività  di ogni associazione forense tese allo sviluppo e alla formazione professionale degli avvocati, il programma della Camera è anche dichiaratamente quello di divenire elemento di crescita delle future classi dirigenti e di pungolo delle istituzioni e delle imprese, nell'ottica di un necessario riscatto del territorio campano, ambizione arricchita dalla solidarietà generazionale degli associati e in diretto rapporto con le istituzioni comunitarie e internazionali.

Mercoledi 19 febbraio 2014, presso lo studio del Notaio Misurale in Roma, è nata l'Unione Nazionale degli Avvocati Amministrativisti, che riunisce le associazioni di amministrativisti di tutta Italia

La Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania partecipa quale socio fondatore

Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania

Richiesta informazioni iscrizione

Stampa Stampa | Mappa del sito
© Camera Amministrativa e Comunitaria della Campania